18 anni e voglia di avventura

Una mail ‘manifesto’ di chi a 18 anni ha già le idee chiare ..  di sicuro più di quanto ne avessi io.

Ciao Riccardo, sono un ragazzo 18enne con una grande voglia di viaggiare e scoprire il mondo, nei prossimi giorni acquisterò il tuo libro ( non vedo l’ora ) e lo leggerò, ti scrivo semplicemente per chiederti se consigli un esperienza del genere nel post-maturità.
Sinceramente non ho proprio idea di cosa fare sia a livello universitario che lavorativo anzi idee ce ne ho ma ho molta poca fiducia di come vanno le cose in italia, leggendo su internet ho letto di ragazzi che sono partiti all’AVVENTURA e che sono tornati con un altro spirito o che sono rimasti all’estero; ma mi sorge una domanda, fare un esperienza del genere così giovani non è un po’ una pazzia? Mi spiego la mia preoccupazione sarebbero i soldi, senza aver mai messo da parte nulla come potrebbe fare un ragazzo a partire? Personalmente penso che con un aiuto dei miei genitori ce la potrei fare ma se loro rifiutassero perché non d’accordo con l’esperienza che gli andrò a proporre? Sono molto confuso.
Ti ringrazio in anticipo, ciao!

__

Ciao,
hai fatto bene a scrivermi e, certo, non posso che approvare l’idea di un periodo sabbatico post maturità.
Quando ho vissuto a Londra ho conosciuto molti giovani Svedesi che, proporio dopo la maturità, si prendono un anno di tempo per vivere e lavorare all’estero. E’ un’esperienza per loro fondamentale e che se non appare nel curriculum è una mancanza.
Da qui la mia risposta anche al problema soldi. Un’esperienza di questo tipo è importante soprattutto se ‘auto-mantenuta’, cioè se riesci ad organizzarla senza l’aiuto dei tuoi genitori, altrimenti rischia di scivolare in una vacanza.
Un consiglio: quando ne parlerai ai tuoi genitori, cerca di farlo con il loro linguaggio, cioè cerca di far loro capire che non stai fuggendo, ma che stai investendo nel tuo futuro per avere le idee più chiare su cosa scegliere e migliorare la conoscenza della lingua, per esempio.
Buon viaggio!
Riccardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *