Senza la nostra dolce metà

Un tema importante: “e se lascio a casa gli affetti?”.
(p.s. le lettere pubblicate sono state autorizzate dagli autori)
>Ciao Riccardo,
Mi chiamo Francesco e prima di tutto, vorrei ringraziarti per avermi fatto sognare tre giorni..il tempo impiegato per leggere il tuo libro.Complimenti per tutto !! Non so se questa sia la sezione giusta ma vorrei farti alcune domande.Il mio progetto è quello di prendere un anno sabbatico alla tenera età di 37 anni…due anni fà, essendo un musicista, ho provato l’ebbrezza di suonare come artista di strada a Londra.Un esperienza eccitante e , devo dire, anche redditizia con la quale ci si potrebbe vivere.Ora ho un lavoro fisso in una grande azienda (stipendio fisso, sicurezza economica etc) ma sento la grande necessità di MOLLARE TUTTO e riprovare a suonare per le strade e ,come Remì ,girare con la chitarra in spalla , questa volta in tutta europa.Il mio problema è che in questo momento sono felicemente findanzato con una splenditda ragazza che amo.Cosa mi consigli ? onestamente ho paura a portarla con me per vari motivi che tu puoi benissimo immaginare(un rischio sia per lei che per me di alterare un esperienza in solitaria) ma ho paura anche di perderla .Cosa dovrei fare ? Posso contare solo sui consigli di chi parla veramente la mia lingua…PS la tua esperienza è stata determinante a farmi decidere veramente di partire !!
Ancora grazie , anche per la tua futura risposta,
Francesco
> Ciao Francesco,
grazie a te. Le tue parole mi fanno molto piacere e sono il motivo per cui ho voluto condividere la mia esperienza con un libro.
A volte è difficile spiegare a chi ci sta intorno cosa ci spinge a partire e mollare tutto. Soprattutto quando tutto sembra essere ok e sembriamo solamente degli irrequieti.
Capisco il tuo dubbio, mica facile! Mi dai una grande responsabilità nel risponderti, ma ci provo. Se fossi nella tua situazione, cercherei di capire bene cosa ti spinge a partire e cosa stai cercando. Una volta più chiaro cosa vorresti e come ti organizzerai, sarà più semplice capire se e come coinvolgere la tua ragazza in questa grande esperienza.
Durante i miei due anni sabbatici ho viaggiato sa solo, ma se capirai che partire con lei non è un ostacolo a quello che stai veramente cercando, credo che un periodo sabbatico fatto in due possa essere un’esperienza molto bella ed importante per la vostra relazione.
Se, invece, sentirai che stai cercando un’esperienza per te, il non partire ‘a causa sua’, potrebbe farti a ‘rimuginare la cosa’, rimpiangere la scelta e inconsapevolmente incolpare lei di questo.
Lei è al corrente di questa tua idea e di questo tuo dubbio?
Fammi sapere e Buon Viaggio!
Riccardo
> Ciao, anzi tutto grazie per la risposta tempestiva! Sono davvero onorato!
Come da te consigliato ho pensato un pò prima di risponderti.I motivi per cui ad agosto prox partirò sono davvero tanti; essendo un musicista nell’ anima , vorrei provare a vivere solo di questo..come ti dicevo a Londra i cosìdetti Buskers (artisti di strada) sono riconosciuti come lavoratori a tutti gli effetti soprattutto nelle metropolitane.In tutta onestà il pensiero di timbrare un cartellino per tutta la vita, prendere il caffè sempre nella stessa macchinetta, vedere sempre le stesse facce e vestirmi elegante per andare in ufficio, mi fa rabbrividire..sento che la mia anima si sta logorando sempre più e devo provarci ! ! Se poi dovessi fallire, pazienza che ufficio sia ! Ma non scappo da nulla , cerco solo la mia strada.
Per quanto riguarda la mia ragazza, si, ne ho parlato con lei , dicendole che se venisse con me non potrei essere davvero me stesso.Voglio sentire la voce del mio istinto repressa per anni..con lei mi cullerei sempre di parlare con qualcuno nei momenti di solitudine utili invece per poter riflettere e magari socializzare con un barbone.E poi abbiamo una vita per stare assieme..pensi che possa trattarsi di egoismo nei suoi confronti ? è proprio questo il mio dilemma.Tu cosa avresti fatto se già fossi stato con la tua attuale moglie?
Grazie ancora per la pazienza e in bocca al lupo
> Ciao Francesco
rieccomi.
Mi sembra che tu abbia le idee chiare ce he non fanno una piega.
E’ importante che non si tratti di una fuga, ma di una ricerca. La fuga avrebbe le ‘gambe corte’.
Per quanto riguarda la tua ragazza non credo che si tratti di egoismo nei suoi confronti. Il solo fatto che siamo qui a parlarne è una dimostrazione del contrario. Se ne avete già discusso, tu hai chiaro che stai cercando un’esperienza tutta tua e lei ha capito le tue ragioni, come dici tu, avete tutta la vita davanti e questo periodo potrebbe essere anche un bel test per il vostro rapporto.
Non so cosa avrei fatto se fossi stato con la mia attuale moglie, difficile da dire ora. Ogni esperienza perde un pò senso se estraniata dal suo contesto (.. mamma mia sto scrivendo come Alberoni :-))
Comunque, tornando a te, se ti è chiaro cosa cerchi, come lo vorresti cercare e che non stai scappando  .. non posso che augurarti Buon Viaggio!
Riccardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *